Pancia grassa nelle donne: effetto dell’invecchiamento

 

Sia per motivi genetici, cambiamenti ormonali o aumento di peso dovuto all’eta, molte donne ingrassano sulla zona dell’addome quando invecchianosoprattutto dopo la menopausaQuando le donne sono nella mezza età tendono ad ingrassare soprattutto nella zona della pancia e meno nella zona dei glutei e fianchi. Alcune donne possono aumentare la circonferenza dell’addome senza aumentare di peso.
Il grasso nella zona dell’addome é particolarmente dannoso per la salute perché aumenta il rischio di malattie cardiovascolari, diabete e alcuni tipi di cancro.

Il grasso accumulato nella parte bassa del corpo (a forma di pera) é sottocutaneo mentre quello nella zona addominale (forma di mela) é viscerale.

Ci sono varie cause per questo fenomeno. Ereditario: scienziati hanno individuato una serie di geni che determinano come le cellule di grasso sono disposti. Anche gli ormoni giocano la loro parte. Durante la menopausa la produzione di estrogeni  diminuisce e il rapporto tra gli androgeni (ormoni maschili presenti in piccole quantità nelle donne) e gli estrogeni, aumenta – cambio che alcuni studiosi associano all’aumento di tessuto adiposo nella menopausa.  Alcune ricerche sospettano che la diminuzione dei livelli di estrogeni durante la menopausa é legato all’aumento dei livelli di cortisol, un ormone che aumenta l’accumulo di grasso addominale.

Il tessuto adiposo (la ciccia) che si puó afferrare con la mano non é pericoloso, é quello che non si vede a preoccupare. Il grasso viscerale si trova più in profondità nell’addome circondando gli organi. Aumentare questo tipo di grasso puó causare malattie cardiovascolari, diabete e altri problemi di salute. Il grasso sottocutaneo, che si trova tra la pelle e la parete addominale é più visibile, ma non da rischi alla salute.
 

L’importanza di questa zona

 

Ingrassare ha effetti negativi sulla salute. Ma  troppo grasso sull’addome aumenta il rischio di:

  • Malattie al cuore
  • Cancro al seno
  • Diabete
  • Sindrome metabolico
  • Problemi alla cistefelia
  • Pressione alta
  • Cancro colon rettale

 

Qual’é il problema del grasso addominale?

 

Il grasso corporale era considerato una volta un deposito di grasso che aspetta di essere usato come energia. Ma ricerche hanno suggerito che le cellule adipose, soprattutto quelle della pancia sono attive biologicamente.  È più corretto pensare al grasso come un organo endocrine, che produce ormoni e altre sostanze che influenzano la nostra salute. Uno di questi ormoni é la leptina, che viene rilasciata normalmente dopo i pasti e che smorza l’appetito. Le cellule adipose producono anche l’ormone adiponectina che si pensa controlli la risposta delle cellule all’insulina. Anche se gli scienziati  stanno ancora studiando, si pensa che troppo grasso possa influenzare l’equilibrio e la funzione di questi ormoni.

Gli scienziati stanno anche imparando che il grasso viscerale produce chimici del sistema immunitario  chiamati cytokines che possono aumentare il rischio di malattie cardiovascolari.

Un’altro motivo per cui il grasso viscerale é così dannoso é che é situato vicino alla vena portale, che porta il sangue dall’intestino al fegato. Sostanze rilasciate dal grasso viscerale, incluso gli acidi grassi, entrono nella vena portale e vanno al fegato, dove possono influenzare la produzione di lipidi nel sangue. Il grasso viscerale é anche collegato all’aumento  del colesterolo LDL (cattivo) e la diminuzione di HDL (buono), e alla resistenza all’insulina.

La resistenza dell’insulina significa che i muscoli del corpo e il fegato non rispondono efficacemente ai normali livelli di insulina, l’ormone pancreatico che porta il glucosio alle cellule del corpo. I livelli di glucosio nel sangue alzano il rischio di diabete. Tutto l’insieme di resistenza dell’insulina, alti livelli di glucosio, troppo grasso addominale, livelli non favorevoli di colesterolo (incluso trigliceridi alti), e pressione alta, costituiscono la sindrome metabolica, un rischio enorme per malattie al cuore e infarto.
È stato anche dimostrato in uno studio fatto su 500,000 persone, che un’aumento del girovita aumenta il rischio di cancro colon rettale del 52%.
 

Misurare il proprio girovita

 

Sai che il girovita é aumentato di alcuni centimetri, ma come sapere se é troppo? Puoi calcolare il BMI,ma ricercatori hanno scoperto che misurare il girovita puó bastare per sapere se siamo troppo grassi. Infatti il BMI forse non é accurato per calcolare la percentuale e la distribuzione del grasso corporeo, soprattutto dopo la menopausa. 
 

Misurate il girovita respirando normalmente a livello dell’ombelico. Un girovita di 13.8 cm o di più indica troppo grasso addominale. Alcune ricerche dimostrano che un girovita di 13 cm o più aumenta il rischio di malattie e problemi di salute.
 

Aziende giapponesi lottano contro gli impiegati sovrapeso

 

La Giappone aziendale aiuterà la battaglia contro i grassi, obbligando controlli alla ciccia degli over 40 e multando qui impiegati che non tengono il peso sotto controllo.

Le autorità sperono di arrestare l’aumento di obesità tra le persone di mezz’età e l’aumento delle conseguenti spese mediche. Tutti gli impiegati over 40 – circa 56 milioni di persone -  dovranno sottoporsi a controlli del peso per vedere se sono a rischio di infarti, malattie al cuore e diabete. Le persone con il sottopancia di più di 85 cm dovrà fare esercizio e dieta e essere seguito da un medico.

Il ministero della salute prevede che 13 milioni di giapponesi soffrono di sindrome metabolica, mentre altri 14 milioni ne sono a rischio. Gli uomini sono 10% più grassi di un decennio fa, mentre le donne ne sono del 6%. Il ministero spera di vedere una riduzione del 25% di persone a rischio nei prossimi tre anni.


Secondo le cronache, le aziende dovranno tagliare il numero  dei sovrappeso del 10% entro il 2012. quelle aziende che falliranno dovranno pagare 10% in più di contributi verso una pensione per anziani.
 

La buona notizia -  Come combattere  la ciccia

 

Visto che il grasso viscerale é nascosto in profondità nell’addome, potrebbe sembrare difficile ridurlo . Invece si hanno risultati con esercizio regolare e dieta sana. Esercizi specifici per la pancia possono aiutare a rassodare i muscoli dell’addome e appiattire la pancia.

Esercizio. Giornaliero, moderato – intenso é il miglior modo per perdere peso e tonificare i muscoli. La quantità e il tipo di esercizio varia a secondo della quantità di grasso e rischio alla salute. Parlate con il vostro medico per un programma adatto a migliorare la salute e in particolare diminuire il grasso addominale.

Rafforzare i muscoli. Alcune ricerche hanno dimostrato che esercizi con i pesi possono ridurre il grasso alla pancia. Parlate con il vostro medico per consigli su come incorporare i pesi nei vostri esercizi.

Dieta sana.  Cambiare le abitudini alimentari puó aiutare a ridurre la pancia. Leggete le etichette sui prodotti, e sostituite i grassi saturi con polinsaturi. Aumentate il consumo di fratta e verdura e riducete la quantità di pane bianco e pasta. Se dovete perdere peso riducete la quantità delle porzioni e calorie.

Tonificare lo stomaco.  Si possono rafforzare i muscoli addominali e appiattire la pancia con esercizi appositi:

  • In ginocchioni, tirare dentro la pancia e mantenerla così per 10 secondi, poi riposare per 10 secondi. Ripetere 10 volte. Eventualmente si puó fare anche stando in piedi. Si puó fare questo esercizio sempre poiché nessuno vede che lo fate.
  • Per i muscoli addominali bassi. Sdraiarsi per terra sulla schiena con le ginocchia piegate.  Appiattire la schiena contro il pavimento stringendo gli addominali  e alzando leggermente il bacino. Tenere per 10 secondi. Ripetere 5 volte. Fare 10-20 volte.

Nella stessa posizione, tirare le ginocchia verso il petto e alzare il bacino verso l’alto. Tenere per 10 secondi. Ripetere 5 volte. Fare  10-20 ripetizioni.

Tripla Azione  – Riduzione del grasso con TriLipo 

 

L’ultimo sviluppo nella lotta contro il grasso viscerale é la tecnologia TriLipo. Usa la combinazione  della RF TriLipo e dell’energia di TriLipo Dynamic Muscle Activation (Attivazione Muscolare Dinamica) che arriva in profondità nella pelle in una unica applicazione simultanea.

La triplice azione dei trattamenti TriLipo consiste nel riscaldamento volumetrico della RF combinato con contrazioni interne dei muscoli e forza meccanica esterna insieme,  per garantire la  massima rimozione del grasso e drenaggio come pure di rassodamento della pelle.

L’energia RF genera calore attraverso la resistenza del tessuto nel derma e anche negli strati sottocutanei. Il riscaldamento elettro selettivo focalizzato stimola e aumenta il rilascio degli acidi grassi dalle cellule adipose e stimola la produzione di collagene nel derma.

I clienti sentono una piacevole sensazione di calore mentre la RF TriLipo riscalda gentilmente gli strati della pelle dall’interno. Lo srtato della pelle con le cellule di grasso si riscalda prima che del derma. L’effetto termale provoca il rilascio degli acidi grassi e quindi lo svuotamento della cellula e quindi la riduzione della circonferenza del corpo. (Figura 1).
 
  

Figura 1: il grasso liquefatto dal riscaldamento volumetrico della RF focalizzata e profonda, viene rilasciato dalle cellule adipose

Il drenaggio e rimozione del grasso liquido rilasciato é accellerato dalla pressione sullo strato grasso sia interna che esterna. All’interno l’energia TriLipo Dynamic Muscle Activation (Attivazione Muscolare Dinamica) stimola  i muscoli a contrarsi.  Questa contrazione alza i muscoli e spinge lo strato adiposo verso la superficie. La pressione interna ed esterna dell’applicatore risulta in un effetto di “spremitura” dello strato adiposo e rimuove il grasso liquido rilasciato. (Figura 2)

L’effetto simultaneo della RF e il drenaggio attivo risulta in un riscaldamento omogeneo e in una accelerazione della circolazione del sangue  e della linfa che ottimizza il formarsi del nuovo tessuto, ossigenazione e detossificazione del corpo.

 

Figura 2: la pressione esterna ed interna rimuove il grasso liquido dai depositi localizzati di grasso

Nello strato del derma, l’energia RF focalizzata scalda le fibre di collagene che si contraggono, stendendo e rassodando immediatamente la pelle. Inoltre i fibroblasti (cellule della pelle che producono nuovo collagene ed elastina) sono attivati a generare nuovo collagene che rassoda il derma. Risultato: una pelle tesa e soda nel tempo. (Figura 3).

L’effetto della TriLipo tripla azione é visibile fin dal primo trattamento. Il Body shaping si ottiene dopo alcune sessioni.

 

Figura 3: la ristrutturazione del collagene nel derma risulta in una pelle più spessa, liscia e compatta con visibili miglioramenti alla cellulite.